Capitale Italiana dei Giovani | promotori
La Capitale Italiana dei Giovani è il prestigioso titolo che viene assegnato annualmente ad una città italiana che avrà così la possibilità di mettere in mostra la sua vita e il suo programma vario di iniziative rivolte alle giovani generazioni.
16728
page,page-id-16728,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-7.6.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.6.2,vc_responsive

PROMOTORI


I soggetti promotori della Capitale Italiana dei Giovani, riuniti in un comitato, sono: Forum Nazionale dei Giovani, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale – Presidenza del Consiglio dei Ministri, Agenzia Nazionale per i Giovani e ANCI Giovane.



PAGINAfng

È l’unica piattaforma nazionale di organizzazioni giovanili italiane, con 80 organizzazioni al suo interno, per una rappresentanza di 4 milioni di giovani.

 

La volontà di coloro che credono in questo progetto è dare voce alle giovani generazioni creando un organismo di rappresentanza per mettere a sistema la rete di rapporti tra le organizzazioni giovanili e promuovere gli interessi dei giovani presso il Governo, il Parlamento, le istituzioni sociali ed economiche e la società civile.

 

Membro dello European Youth Forum (organo di rappresentanza degli interessi dei giovani europei presso le istituzioni europee ed internazionali), il Forum identifica la sua forza nella eterogeneità delle sue associazioni, specchio delle modalità differenti di impegno civile dei giovani. Fanno parte del Forum associazioni studentesche e ambientaliste, giovanili di partito, sindacati, associazioni laiche e religiose, enti di promozione sportiva, il mondo scout, i Forum regionali e numerose altre realtà.

Il Forum Nazionale dei Giovani è stato riconosciuto con la Legge 30 dicembre 2004, n. 311 dal Parlamento Italiano.

 



PAGINApresidenzaÈ la struttura di supporto al Presidente del Consiglio dei Ministri per la promozione e il raccordo delle azioni di Governo volte ad assicurare l’attuazione delle politiche in favore della gioventù ed in materia di servizio civile nazionale e di obiezione di coscienza.

 

Il Dipartimento provvede agli adempimenti giuridici e amministrativi, allo studio e all’istruttoria degli atti concernenti l’esercizio delle funzioni in materia di gioventù, con particolare riguardo all’affermazione dei diritti dei giovani, all’espressione, anche in forma associativa, delle loro istanze e dei loro interessi e del diritto di partecipare alla vita pubblica.

 

Ha, inoltre, una particolare attenzione all’innovazione tecnologica, alla promozione del diritto dei giovani alla casa, al sostegno del lavoro, dell’imprenditoria giovanile, delle attività creative e delle iniziative culturali e di spettacolo dei giovani e delle iniziative riguardanti il tempo libero, i viaggi culturali e di studio.

Rientrano tra i compiti anche la promozione e il sostegno dell’accesso dei giovani a progetti, programmi e finanziamenti internazionali e europei alla gestione del Fondo per le politiche giovanili, alla gestione delle risorse europee per la realizzazione dei progetti assegnati al Dipartimento.


Inoltre, negli ambiti di competenza, provvede alla rappresentanza del Governo negli organismi internazionali e europei istituiti in materia di politiche giovanili.



PAGINAagenzia

È un organismo pubblico dotato di autonomia organizzativa e finanziaria, vigilato dal Governo Italiano e dalla Commissione Europea. Amministra, in Italia, i programmi comunitari quali ERASMUS+:YOUTH IN ACTION (2014-2020) e sviluppa proprie iniziative in collaborazione con altre istituzioni, associazioni e imprese.

 

Il Dipartimento provvede agli adempimenti giuridici e amministrativi, allo studio e all’istruttoria degli atti concernenti l’esercizio delle funzioni in materia di gioventù, con particolare riguardo all’affermazione dei diritti dei giovani, all’espressione, anche in forma associativa, delle loro istanze e dei loro interessi e del diritto di partecipare alla vita pubblica.

 

L’Agenzia Nazionale per i Giovani incoraggia, stimola e facilita il dialogo tra il mondo giovanile, quello istituzionale e quello delle rappresentanze sociali; promuove la cittadinanza attiva dei giovani, e in particolare cittadinanza europea; sviluppa la solidarietà e la tolleranza fra i giovani per rafforzare la coesione sociale.

Inoltre, favorisce la conoscenza, la comprensione e l’integrazione culturale tra i giovani di Paesi diversi; contribuisce allo sviluppo della qualità dei sistemi di sostegno alle attività dei giovani ed allo sviluppo della capacità delle organizzazioni della società civile nel settore della gioventù; incentiva la cooperazione nel settore della gioventù a livello locale, nazionale ed europeo.

L’obiettivo per il quale lavora l’Agenzia Nazionale per i Giovani è quello di essere un interlocutore aperto, serio e credibile e la principale interfaccia istituzionale, nelle materie di propria competenza, nelle relazioni con l’Unione Europea, le analoghe istituzioni degli altri Stati membri, altre organizzazioni internazionali.

La sfida è diventare un attore che promuove, stimola, facilita il dialogo tra il mondo giovanile, quello istituzionale e quello delle rappresentanze sociali, rafforzare il proprio ruolo di motore di integrazione e fucina di opportunità.




PAGINAanciÈ la Consulta dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) che riunisce e rappresenta la realtà degli amministratori under 35 ed ha l’obiettivo di mettere in rete, valorizzare e promuovere i giovani amministratori attivi e presenti in tutti i Comuni.



 

Gli scopi principali sono diversi: la formazione, l’essere veicolo sul territorio di progetti, iniziative e proposte che possano qualificare le comunità  permettendo agli enti locali ed ai giovani amministratori di divenire soggetti di cambiamento ed innovazione nelle Istituzioni.




I giovani amministratori non rappresentano soltanto la classe dirigente del futuro: sono sindaci, assessori, consiglieri già oggi attivi nelle comunità locali ed impegnati nella loro amministrazione. Rappresentano uno dei fattori cardine per  il rinnovamento dei nostri Comuni. Sono il segnale che negli enti locali il tema del ricambio è una realtà, anche se non sempre percepita da politica e studiosi, che rappresenta spesso un benchmark a livello locale e nazionale.



SCOPRI COME CANDIDARE LA TUA CITTÀ PER IL 2018